test

il ciclo circadiano

l’alterazione dei nostri ritmi circadiani influisce sul nostro stato di salute causando importanti problemi sia fisici che psichici tra i quali stati di stanchezza, insonnia, inappetenza, mancanza di attenzione, svogliatezza, disturbi dell’umore stagionali e depressioni.

L’assegnazione nel 2017  del premio Nobel alla Medicina a tre ricercatori statunitensi per le  scoperte sui meccanismi molecolari che controllano il ritmo circadiano,  ha portato in evidenza una convinzione  a noi nota già dal 2000:

 la fondamentale correlazione tra luce e salute

“oggi, alta tecnologia e creatività sono gli strumenti che ci permettono di controllare la luce come fattore ambientale e di intervenire nella prevenzione e nella cura dei disturbi ad essa associati”

la naturale connessione tra ritmi biologici esterni, quelli ad esempio legati alla successione regolare delle stagioni e al movimento di rotazione terrestre, con quelli biologici interni all’organismo umano, tra i più importanti l’alternarsi della produzione  degli ormoni cortisolo e melatonina, (il primo con la luce del mattino e il secondo la sera, con l’imbrunire), identifica la luce quale regolatore fondamentale di questi ritmi

la luce è l’attivatore dell’orologio biologico, sincronizzatore dei ritmi biologici dell’essere umano e di quelli della terra

Tutte le volte che noi ci esponiamo ad una illuminazione artificiale, questo accade oggi per la maggior parte del tempo, abbiamo bisogno che essa rispetti le caratteristiche della luce naturale.

La luce artificiale deve simulare la luce del soledeve ad esempio mutare di intensità e colore col trascorrere delle ore del giorno, deve farsi dinamica: perché è la percezione luminosa che noi ne abbiamo attraverso la retina che informerà il nostro cervello di dove ci troviamo e di come dobbiamo comportarci, in quell’esatto momento, all’interno dell’universo, sulla terra e nel tempo. Quell’informazione luminosa ci dirà se è giorno o notte, ed in quell’ istante attiverà comportamenti  e precise funzioni, regolerà il rilascio di cortisolo o melatonina, alzerà o abbasserà la temperatura corporea, ci metterà appetito o ci dirà che è ora di andare a dormire…

“Se noi ci esponiamo ad una illuminazione scorretta, se al nostro cervello la luce dirà che è giorno quando invece è notte, tutto verrà capovolto, e noi non saremo più sincronizzati con la terra e l’universo”